Study design and implementation of a model of chemical risk assessment related to products handled within the Ravenna Port with special reference to holds and landing operations

Laura Argenti, Anna Barbieri, Francesca Graziosi, Gianpiero Mancini, Roberta Migani, Sandra Olanda, Giovanna Pignataro, Paola Ravviso, Laura Sabatini, Elena Severi, Francesco Saverio Violante

Abstract


A Memorandum of Understanding for planning interventions about safety at work in the Ravenna Port is in force for a time, with the participation of the main public and private subjects involved. In ports, the risk of accidents into the ship holds is of concern, if any dangerous (asphyxiant, toxic, flammable or explosive) atmosphere forms. This problem has just been accounted in the Ravenna Port operations. In 2010 the Committee established in the art. 7 of the D.Lgs. 272/99 has written a document, that includes indications about the minimal valuation elements and prevention measures laid down in the art. 25 of D.Lgs. 272/99, with the collaboration of the Ravenna AUSL, the Port Authority, the Port companies, the site Coordination of SPPA and RLSS, and the Port Chemists. The objective is to guarantee the adoption of suitable safety measures in the debark hold operations of bulk solid goods, potentially capable of diffusing toxic, flammable or causing oxygen depletion gases or vapors. The viewpoint of a policy of prevention has the objective to reduce gradually the risks assessing them correctly, and thereafter fulfilling the suitable safety measures. Therefore, in 2012 a project has been ratified, financed by the Ravenna Port Authority and INAIL, that extends the analysis to all bulk goods debarked in the Ravenna Port, in order to fulfill an assessment model about chemical risk in the holds, that could be hardly ventilated spaces. The study is realized by some researchers of the Bologna University, with a strong collaboration of the Ravenna INAIL, the Ravenna Port Authority, the Protective and Preventive Services in the work environment of local AUSL, the Port companies operating in Ravenna, the site Coordination SPPA and RLSS, and the Ravenna Port Chemists. In this publication we shall describe the various project steps, and the first results.

Keywords


Port, holds, chemical risk

Full Text:

PDF (Italiano)

References


Autorità Portuale di Ravenna, Ordinanza n. 1/2008, disponibile sul sito internet: http://www.port.ravenna.it/wp-content/uploads/storico/Ord01_08.pdf.

Autorità Portuale di Ravenna, INAIL Sede Provinciale di Ravenna e Fondazione Alma Mater, 27 gennaio 2012. Accordo di collaborazione, per il finanziamento di attività di ricerca in materia di salute e sicurezza dei lavoratori nel porto di Ravenna.

Comitato per la sicurezza ed igiene del lavoro portuale ex. Art. 7 D.Lgs. 272/99, 2010. Indicazione degli elementi/criteri minimi di valutazione e prevenzione nelle operazioni in stiva che abbiano ad oggetto carichi solidi alla rinfusa suscettibili di emettere gas e/o vapori tossici e/o infiammabili e/o in grado di causare impoverimento del contenuto di ossigeno nell’ambiente, di cui all’Ordinanza dell’Autorità Portuale n. 1/2008.

Commissione Consultiva Permanente per la Salute e Sicurezza sul Lavoro, Sottogruppo Ambienti Confinati del Comitato 1, 2013. Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati ai sensi dell’art. 3 comma 3 del dpr 177/2011.

Conferenza permanente sezioni Territorio, Ambiente e Infrastrutture e sviluppo economico e attività produttive, 2007. Protocollo d’intesa per la pianificazione degli interventi sulla sicurezza del lavoro nel Porto di Ravenna.

Conferenza permanente sezioni Territorio, Ambiente e Infrastrutture e sviluppo economico e attività produttive, 2011. Aggiornamento del Protocollo d’intesa per la pianificazione degli interventi sulla sicurezza del lavoro nel Porto di Ravenna.

Decreto del Presidente della Repubblica n. 177, 2011. Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti, a norma dell’articolo 6, comma 8, lettera g), del D.Lgs. n. 81/2008.

Decreto Legislativo n. 272, 1999. Adeguamento della normativa sulla sicurezza e salute dei lavoratori nell’espletamento di operazioni e servizi portuali, nonché di operazioni di manutenzione, riparazione e trasformazione delle navi in ambito portuale, a norma della legge 31 dicembre 1998, n. 485.

Decreto Legislativo n. 81, 2008. Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Fondazione Alma Mater, 2012. Studio e implementazione di un modello di valutazione del rischio chimico correlato alle merci movimentate in ambito portuale (e relative misure di prevenzione) con particolare riferimento agli ambienti confinati.

ISPESL, Dipartimento Processi Organizzativi, 2008. Guida operativa: Rischi specifici nell’accesso a silos, vasche e fosse biologiche, collettori fognari, depuratori e serbatoi utilizzati per lo stoccaggio e il trasporto di sostanze pericolose. Art. 66 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81: Lavori in ambienti sospetti di inquinamento. Supplemento di Prevenzione, Oggi numero 2.

Legge n. 84, 1994. Riordino della legislazione in materia portuale.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione generale per l’Attività Ispettiva, Circolare n. 13, 2011. Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; lavori in ambienti sospetti inquinamento. Iniziative relative agli appalti aventi ad oggetto attività manutentive e di pulizia che espongono i lavoratori al rischio di asfissia o di intossicazione dovuta ad esalazione di sostanze tossiche o nocive.

Ravviso, P., 2010. La sicurezza in ambito portuale alla luce della recente normativa, La realtà del Porto di Ravenna. Università di Bologna, Facoltà di Giurisprudenza, Master universitario di I livello in Sicurezza e prevenzione nell’ambiente di lavoro.


Refbacks

  • There are currently no refbacks.




Copyright (c) 2016 Laura Argenti, Anna Barbieri, Francesca Graziosi, Gianpiero Mancini, Roberta Migani, Sandra Olanda, Giovanna ignataro Pignataro, Paola Ravviso, Laura Sabatini, Elena Severi, Francesco Saverio Violante

© 2015 IJOEHY eISSN: 2464-8817 Associazione Italiana degli Igienisti Industriali |